L’ESPERTO RISPONDE

Disturbo neurologico?

Buonasera Gentili Medici, Vorrei scriverVi riguardo un problema di cui ho già posto domande, che però non mi mette pace. Soffro di un problema di polidipsia/bocca secca da diversi anni, che mi ha fatto entrare in una sorta di depressione, passo tutti i giorni a cercare le cause organiche su internet perché non ho una vera e propria diagnosi. Anni fa mi è stata diagnosticata una polidipsia primaria, dove sono stati esclusi gli altri tipi di diabete. Ho letto su libri medici online che essa può essere dovuta a danni organici (infiltrativi, infettivi, ridotto apporto di sangue all’ipofisi) all’ipotalamo, che alterano la soglia osmotica della sete. Due anni fa per altri motivi ho fatto una RM normale dove non è risultato nulla di patologico. Io penso che abbia potuto avere una encefalite/meningite anche lieve passata inosservata che mi abbia danneggiato il centro della sete, oppure un’ipossia a causa del ciclo abbondante di cui soffro che mi ha danneggiato appunto l’ipotalamo. Secondo voi é possibile che abbia avuto danni del genere che poi si sono rimarginati e quindi non più visti alla risonanza fatta anni dopo? Da una risonanza normale si vedrebbero o bisogna fare quella specifica con mezzo di contrasto? Quello che mi preoccupa é proprio non avere una diagnosi vera e propria, e quindi sto tutto il giorno a rimuginarci pensando che sia come dico io e che alla risonanza non si sia visto nulla. Dite che sarebbe necessaria una consulenza neurologica o sono io che faccio ipotesi infondate? Perché se le cause non sono queste avendo escluso tutto non saprei proprio dove andare a parare.

Risposta del medico
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna

Lei pur non essendo un medico ha fatto un'ipotesi clinica che va verificata, Lei ha focalizzato la sua attenzione sulla polidipsia e sulla RM di due anni fa, che era negativa (Ottima notizia). Dovrebbe consultare il suo MdMG ed eventualmente un Neurologo e un endocrinologo. Io purtroppo di più di quanto ho scritto non le posso consigliare.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Asperger, una giornata dedicata al disturbo
Asperger, una giornata dedicata al disturbo
2 minuti
I cibi che aiutano a combattere il mal di testa
I cibi che aiutano a combattere il mal di testa
2 minuti
Ritornano le iniziative a sostegno delle persone con autismo
Ritornano le iniziative a sostegno delle persone con autismo
2 minuti
Cefalee: la lunga alleanza tra paziente e medico
Cefalee: la lunga alleanza tra paziente e medico
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Perugia (PG)
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Medicina d'emergenza-urgenza
Marsala (TP)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Medicina interna e Malattie del fegato e del ricambio
Prov. di Roma
Specialista in Neurologia
Genova (GE)
Specialista in Medicina interna
Nocera Superiore (SA)