Due anni fa cominciai ad avere il terrore di essere un pericolo per gli altri, soprattutto per i miei figli, pensando che stessi diventando pazzo, evitando l'uso ed addirittura la vista di coltelli utensili ecc. Ero sovrastato dall'ansia e dalla paura e quindi mi sono recato dallo psichiatra il quale mi diagnosticò ansia depressiva ossessiva con spunti fobici.Il medico mi trattò con Xanax 0.5 Anafranil due compresse da 75 mg e Entumin a 10 gocce. Ho continuato per circa un anno e mezzo e devo dire che le mie paure-ossessioni erano diminuite ma non è mai passata l'ansia immotivata che è sempre stata latente. Facendo delle analisi di routine per altri motivi i valori degli enzimi epatici erano alterati, ed il mio medico di famiglia mi disse che oltre all alimentazione potevano essere i farmaci che assumevo ad essere responsabili di queste alterazioni allora decido a novembre 2013, dato che non avevo benefici, e quindi scoraggiato, e per dare una pausa al fegato , di sospendere la cura e scalarla su sue indicazioni. Ma appena sospesi i farmaci,e a tuttoggi, ho cominciato ad avere sensazione di sbandamento quasi di vertigini, nausea, depressione, ansia e ipocondria. Quindi giovedi scorso sono tornato dallo psichiatra il quale mi ha prescritto, dato che è più di un mese che non assumo farmaci, delle analisi del sangue dei valori degli enzimi epatici prima di iniziare la cura. Stamattina ho effettuato il prelievo quindi ho cominciato la nuova terapia che prevede Domar 10 mg mattina e sera,Sereupin 20 mg la mattina ed Anafranil 75 mg la sera con 5 gocce di Entumin. Chiaramente so che ci vorrà quasi un mese per vedere se la cura è efficace, però volevo chiedervi se secondo voi,in sommi capi, la terapia è adatta al mio caso e soprattutto volevo sapere perchè da quando ho sopeso l'Anafranil e l'Entumin nonostante li abbia scalati piano ho cominciato ad avere tutti questi sgradevoli sintomi, praticamente ho paura che sia diventato dipendente degli psicofarmaci. Vi ringrazio in anticipo per la risposta