Buongiorno,cerco di spiegarle brevemente la situazione familiare che sto vivendo.Da circa un anno è venuto a mancare mio padre, da quel momento ad oggi la situazione familiare mi sembra peggiorata. Vivo per conto mio in una città vicina a casa di mia madre che vive con mia sorella. Entrambe non siamo sposate, ed entrambe quarantenni, viviamo un... Leggi di più rapporto con mia madre che si sta sempre più inasprendo. Io, pur vivendo in case separate, torno quasi tutti i fine settimana da loro, perché mi piace o almeno mi piaceva il clima familiare e perché con mia sorella c'è un rapporto splendido che ci permette di condividere amici e uscite.Mia sorella, invece, anche per motivi economici non può vivere da sola quindi ha sempre vissuto a casa con i miei. Per quanto riguarda, invece, mia madre, è sempre stata la classica mamma ipercritica, su abbigliamento comportamenti e scelte in generale ha fatto e fa sempre molto pesare le sue opinioni. Noi due finora abbiamo sempre gestito abbastanza bene i rapporti con lei, se pur con discussioni e litigate. Ad oggi, con la morte di mio padre, siamo diventate più dure tra noi e più insofferenti, io per prima. non so se è più giusto allontanarsi, o cercare di affrontare la situazione di conflitto o addirittura cercare di mettere da parte tutto, parole atteggiamenti critiche, perché forse non ha più molto senso fare la guerra ad una donna di quasi 70 anni che non cambierà mai. Ho sempre pensato che data l'istruzione più elevata e la maggiore capacità di interagire con gli altri di noi figlie, siamo noi che dobbiamo fare uno sforzo in più affinché le acque si calmino dopo una discussione, dato che dall'altra parte c'è una persona 'limitata' per esperienze di vita e che con l'età non credo migliorerà.Vorrei un suo parere e un consiglio.