Buongiorno e grazie infinite a questo splendido sito che mi permette di avere un parere medico, ormai sono quasi DISPERATO. Nel 2006, avevo 24 anni, a seguito di un dolore al testicolo dx decisi di andare a fare una visita urologica con ecografia. Non mi fu riscontrato nulla se non una semplice orchialgia e mi dissero di usare mutande strette e... Leggi di più prendere per 5gg Mesulid, Il dolore si era così alleviato ma da allora il testicolo è rimasto sempre molto sensibile e dolorabile. Da settembre 2009 il dolore è diventato di nuovo molto forte e insostenibile così sono ritornato dall’urologo che dopo accurata visita con ecografia mi ha diagnosticato ancora orchialgia e mi ha prescritto Ciproxin 1000mg x 6 gg + mesulid al bisogno. Ho fatto anche un esame urine + urino coltura ed è risultato tutto apposto. Esami sangue più PSA ok! Dopo 6 giorni sono tornato a controllo, sospeso antibiotico e detto di continuare con mesulid al bisogno e continuare ad usare indumenti stretti. Non vedendo risultati sono andato da un altro urologo e anch’esso dopo visita + eco + uroflussometria + controllo prostata mi ha riscontrato una malattia al collo vescicale con flogosi testicolo dx. Cura: Levoxacin 500mg x10gg, Terazoina , prima 2mg per poi arrivare a 5mg, Voltaren 100RP per 3gg.Il dolore al testicolo non è mai diminuito e a detta dell’urologo è stato localizzato nell’epididimo, seppur non ingrossato e didimo di dimensioni regolari. Non riesco ad usare jeans, zoppico e non sono certo di buon umore.A distanza di un mese sono tornato a visita senza alcun risultato ottenuto se non un minimissimo miglioramento dato dall’alfalitico Terazosina per quanto riguarda la malattia del collo vescicale ma a detta dell’urologo risultati uroflussometria ancora scarsi. Mi ha mandato a fare un ecocolordoppler dato che l’ecografia classica non aiutava per il dolore al testicolo dx e pure lì è risultato tutto regolare se non per una punta d’ernia inguinale. Ho chiesto quindi all’urologo, essendo anche chirurgo, di operarmi per questa punta d’ernia sperando fosse quella a causarmi in qualche modo il problema al testicolo dx ma a sua detta non aveva nulla a che vedere e cmq mi ha operato. A sua detta questo dolore al testicolo potrebbe essere una flogosi legata al problema del collo vescicale.E’ passato quasi un mese dall’operazione dell’ernia inguinale, i dolori al testicolo sono rimasti tali quali ed io non so più dove sbattere la testa. Il dolore è sempre localizzato lì, nell’epididimo e in certi momenti mi fa molto male.. Voi che ne pensate di tutto ciò? So di essermi dilungato molto, chiedo scusa di questo ma spero di essere riuscito a spiegarmi. Secondo voi ci può essere un legame tra la malattia del collo vescicale e questo dolore forte al testicolo (epididimo)? Rimango a Vs completa disposizione per eventuali chiarimenti e ringrazio tutti anticipatamente.