Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-11-2018

Dolore cronico al testicolo

Buonasera a tutto lo staff, Ho dolore al testicolo dx. IN APR: circoncisione all'età di 7 anni; appendicectomia maggio 2018; crioconservazione liquido seminale; spermiogrammi seriati: ipoposia, oligoastenoteratozoospermia; portatore di mutazione del CFTR (D1152H); agenesia deferente destro (rivelato con RMN); sottoposto a 3 esplorative testicolari per scroto acuto: ESPLORATIVA 1: parziale asportazione della parte terminale dell'epididimo, rimozione di lipoma, idrocele di I grado testicolo sx ESPLORATIVA 2: testicolo cianotico, normali in consistenza e volume, importantissima pachivaginalite ESPLORATIVA 3: biopsia del testicolo normale, non si evidenziano anomalie di alcun tipo. Scintigrafia: anomalie di fissazione del MDC, presumibilmente flogosi testicolare. ACCESSI IN PS: multipli, in tre occasioni esplorativa d'urgenza, referti in caso di dimissione senza intervento: orchiepididimite cronica recidivante.

TERAPIA ANTIDOLORIFICA: contramal 200 mg cp rilascio prolungato. RECENTEMENTE: proposta di orchiectomia destra con protesi, annullata poi dallo stesso medico in quanto a causa della mia giovane età (quasi 20 anni) mi causa seri problemi sia a lavoro che in ambito scolastico e sociale. CHIEDO PERTANTO: A. Possibile iter terapeutico compatibile con la mia giovane età (a forza di prendere tramadolo) B. Possibilità di eseguire orchiectomia dx con protesi (fare la media di 130 accessi in PS all'anno è davvero logorante)

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, purtroppo situazioni cliniche complesse e particolari, come la sua, richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa postazione, nulla le possiamo dire di preciso e mirato. Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento. Un cordiale saluto.

TAG: Andrologia | Ghiandole e ormoni | Giovani | Organi Sessuali | Salute maschile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!