Dottori buona sera,circa quattro o cinque mesi fa, durante un incontro di judo, un amico credendo di afferrarmi per il kimono, mi ha, accidentalmente, afferrato per il pene stringendolo molto molto forte.durante la doccia mi sono accorto che il pene era diventato ematoso.al fatto, li per li, non ho dato peso perché non avevo particolare dolore e... Leggi di più nell'arco di qualche giorno l'ematoma è scomparso.A distanza di due mesi dall'episodio ho ripreso a fare jogging. Durante la corsetta, molto leggera, durata circa 45 minuti, tutto bene ma alla sera, ho avuto forti dolori ad una tratto dell'uretra.Il dolore "sordo" era localizzato su cinque-sei centimetri dell'uretra, in prossimità dello scroto. Da allora con lo scorrere dei giorni, il dolore è aumentato e nel frattempo, via via, ho notato una serie di problemi che di seguito vado ad elencare.Svegliandomi durante un erezione notturna, che mi provocava un leggero fastidio, con molto stupore, mi sono accorto che l'asta del pene, fino ad allora regolare, a circa metà lunghezza, aveva sui lati due piccole rientranze lunghe pressappoco uno/due centimetri e in quel punto si incurvava verso l’alto.Aggiungo che a oggi, la situazione del pene è stabile. La curvatura è identica e l'erezione provoca semmai un dolorino seguente e proporzionale alla durata dell'erezione.Al contrario, con il pene “a riposo”, soprattutto verso sera, se sto in piedi o seduto, da coricato succede raramente, continuo ad avere forti dolori all’uretra in prossimità dello scroto. In questi episodi il pene, “a riposo”, pur non crescendo in dimensione si irrigidisce. (spasmi?)Mi è impossibile far passare il dolore con qualsiasi tipo di antidolorifico, quanto meno, possono solo alleviare la fase acuta.Ho riscontrato che è molto più utile coricarmi con la borsa dell’acqua calda appoggiata sulla parte dolente, o fare dei semicupi caldi, tutto ciò induce il pene NON in erezione, a ritornare da rigido a floscio.Ora, sperando di essere riuscito ad esprimermi in termini corretti e a farmi capire, vorrei sapere può essere stata quella stretta a crearmi il problema?Diversamente quali possono essere le eventuali altre cause?Cosa posso fare per uscire da questi guai fisici, purtroppo molto dolorosi che non tendono ad andar via.Un'ultima cosa, forse importante,ho quasi 58 anni, fisicamente in forma, ho sempre fatto molto sport, sono alto 1,84 e peso 75 Kg.Non ho problemi di erezione, nonostante ciò, da tempo non ho rapporti sessuali.grazie se vorrete rispondermi.cari saluti