egr. dottori buona sera.sono uno sportivo di circa sessant’anni, tutt’ora ancora in buona forma fisica.In seguito ad un intervento di turp per adenoma prostatico, ho dovuto subire, nell'arco di sette mesi, due interventi per stenosi uretrali tra collo vescicale e loggia prostatica, le prima, quasi completamente ostruttiva è stata trattata con turp,... Leggi di più la seconda, meno critica, trattata con tuip. In tutti i casi, gli esami istologici non hanno mai evidenziato nulla di grave.Purtroppo però, dagli stessi urologi, mi è stato riferito che la causa dell'accaduto, è la reazione cicatriziale della mia uretra al tipo di intervento e che, purtroppo, le probabilità di recidiva nel tempo sono elevate.Allora a questo punto vi chiedo, esistono tecniche nuove e/o diverse dalla turp, le quali provochino un minor sanguinamento, favorendo così una più rapida cicatrizzazione?Potete darmi qualche consiglio in merito? Nel caso, dove e a chi potrei rivolgermi vicino al mio luogo di residenza?Grazie!Cordiali saluti.