Salve ho 45 anni in seguito a visita urologica: flogosi prostato-vescicolare - sintomi :leggero gocciolio finale, senso di non svuotamento ,dolori testicolo destro inguine e coscia destra,dolori pireneo; riscontrata inoltre ernia bilaterale inguinosocratale ( punte).Terapia: unidrox x 20- topster x 20- xatral x 60 (fino alla visita di controllo)con 10 giorni di pausa dopo i primi 20.Ansie:( da premettere che ho fiducia e seguiro il mio urologo)Perche non tutti sono d accordo con queste terapie di antibiotici molto lunghe ? quali sono i pro e i contro?Durante questa terapia posso prendere il levitra o viagra all occasione?l esposizione al sole (non indicato) fa perdere anche di efficacia unidrox ?I dolori testicolari e fastidi inguine e coscia possono anche essere attribuiti alle ernie ? ( punte)! L unica cosa che non mi spiego avendo riscontrato nella spermiocoltura stafilococco epidermidis con antibiogramma e la prulifloxacina non era proprio citata perche unidrox ? non so se sono resistente o sensibile ! Mi perdoni dottore ma avere queste risposte mi scrollerebbero un po d 'ansia di dosso e mi scusi se mi sono dilungato. La ringrazio anticipatamente. ordiali saluti.