Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-05-2006

E' da circa un anno che a mia figlia e' stato

E' da circa un anno che a mia figlia e' stato riscontrato di soffrire del WPW. Abbiamo effettuato gli esami di routine: ECG; ECG sotto sforzo; Ecocardiocolordoppler, Holter 24 e 48 ore. Ora ci viene proposto di effettuare esame elettrofisiologico. Mia figlia ha molto paura sia degli interventi che degli ospedali per traumi subiti da molto piccola e vorrebbe sapere meglio di cosa di tratta e cosa comporta. La domanda ulteriore e': se questo esame comporta una sorta di intervento, non converrebbe a quel punto eseguire l'ablazione per risolvere defnitivamente il problema? Grazie per le risposte che mi potrete dare.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Alla luce dei dati descritti si conferma l’indicazione a studio elettrofisiologico; questo è un esame che prevede il mappaggio elettrico cardiaco con l’introduzione di cateteri. Solo dopo tale esame, in base al risultato si può valutare l’indicazione ad ablazione.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!