10-10-2012

e paura dell'insonnia

cari Dottori,è da circa 45 gg che dormo male,in realtà anche prima non ero stato mai un grande dormiglione,però dopo alcuni episodi di insonnia e di difficoltà di addormentarmi mi sono spaventato e faccio sempre più fatica ad addormentarmi.La mia è proprio paura di non addormentarmi ed arrivo a letto proprio agitato e col timore di non dormire.Ci sono dei giorni che dormo lo stesso,altri completamente insonni e altri con diversi risvegli notturni.Anche durante la giornata ci penso e a volte ho un pò di ansia dovuta a questa paura di non dormire.Per quanto riguarda i rapporti familiari va tutto bene e continua ad andare bene perchè sto gestendo la cosa con una certa calma anche se a volte l'umore è un pò giù.Volevo precisare che spesso quando sono a letto mi sento che il corpo si addormenta (si rilassa) ma mentre si stanno chiudendo gli occhi sento un brivido e mi batte più forte il cuore (battito forte ma non accellerato) svegliandomi per poi fare fatica a riprendere il relax.Ho usato un sacco di prodotti naturali ma non ho avuto pazienza di continuare ed allora il doc di famiglia mi ha prescritto da una settimana circa che prendo Lorans gocce solo la sera.Ho cominciato con 35 gg per poi arrivare a 18 gg ma solo stanotte ho dovuto prendere 2 dosi di 20 gg perchè nn riuscivo proprio a dormire.Da un primo incontro con una psicologa mi ha detto che questo meccanismo si è innescato a causa di questo pensiero ossessivo (paura di nn dormire) e che valutando il mio modo di vivere mi ha suggerito di mollare qualcosa............cioè io sono un tipo che con la moglie,figli,lavoro,devo tenere tutto sotto controllo e tutto deve andare bene specialmente per i miei figli.In parole povere mi dice che mi porto un bagaglio gigantesco sempre addosso.Visto che sono sicuro che occuparmi di tutto ciò nn mi affatica ma la mia insonnia è dovuta solo al fatto che al letto arrivo con l'ansia o paura di non dormire.Da quando assumo il Lorans non ho più il pensiero di non dormire ma penso (non eccessivamente ossessivo) a smetterlo presto e tornare a dormire senza farmaci.Egregi Dottori esiste una cura che possa sostituire il Lorans (mi spaventa la tolleranza e la dipendenza infatti durante la giornata penso spesso a come diminuire tale farmaco) e che mi induca a dormire anche un pò. preciso che ho fatto tutte le analisi del sangue (tiroide e fegato ecc ecc )con valori perfettiGrazie in anticipo.
Risposta

Penso che adesso che è riuscito, con il farmaco, a dormire un pò, è il momento di approfondire le argomentazioni che sono emerse dal colloquio con la psicologa. Cioè, per uscirne, deve passare alla fase 2, ossia la psicoterapia.

Saluti

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!