Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-04-2013

e se fosse reflusso?

Salve, mi è stata diagnosticata una scialorrea idiopatica ma dopo 2 anni di analisi di ogni tipo e ricoveri non riesco a trovare una soluzione. Sono una donna di 71 anni soffro anche di ipertensione arteriosa ipercolesterolenia epatosteatosi colelitiasi e BPCO- le riporto la dicitura di diagnosi del mio recente ultimo ricovero dove col botulino si tentava di alleviare i miei sintomi.... inutilmente!le indico la mia storia clinica:Donna 71 anni con ipertensione per familiarità dal 2003, non fumatrice. tonsillectomia a 7 anni. linfedema alla gamba destra a 35 anni per cui ho subito un'intervento con risoluzione parziale dei sintomi.Dal novembre 2010 lamento ipersecrezione salivare continua anche notturnaoltre vellichio al giugulo che procura tosse stizzosa.ho inoltre polidipsia.Afebbraio 2011 ho eseguito spirometria che ha evidenziato un deficit ventimotorio di tipo misto prevalentemente ostruttivo di grado medio. a maggio ho fatto l'esame rinofaringolaringoscopico che ha mostrato una lieve deviazione settale a dxin assenza di polipodi, iperemia del rinofaringe, faringe e laringe.ho eseguito rx cranio e una TC del massiccio facciale e tutto risulta nella norma.Gli esami ormonali tiroidei hanno evidenziato una modica riduzione dei valori di FT4;L'ECO TIROIDEA RISULTA NEI LIMITI. a settembre il ricovero ha concluso con scialoadenite cronica.A marzo 2012 ho fatto una RM encefalo che ha mostrato minute focalità gliotiche nelle sedi sottocorticali fronto-parietali da riferire a genesi ipossico vascolare oltre a formazioni linfoghiandolari nelle sedi latero-cervicali e sottomandibolari maggiori a dx.Ho eseguito l'esame colturale dell'espettorato risultato negativo per la ricerca BK.A maggio 2012 ho fatto una EGDS risultata nella norma e il test sull'espirato risultato positivo per HP per cui ho fatto terapia.Durante un'altro DH ho fatto esami ematochimici che mostrano ipercolesterolemia, PCR,VES aumentate.ANA negativi. Eco addome che mostra epatosi di grado lieve colelitiasi; cisti rene dx; rene di volume ai limiti inferiori della norma ed eco-tiroide, eco ghiandole salivari e del collo risultante nella norma.L'rx torace evidenzia sospetta area di consolidamento parenchimale a conformazione nodulare in sede paratracheale a dx.Lesame neurologico è negativo per patologie legate al morbo di parkinson.Visita cardiologica conclusa con ipertensione arteriosa non controllata dalla terapia in precedenza prescritta e intolleranza ad ACE inibitori.Ora io vorrei un parere se stò intraprendendo la strada giusta con la terapia del botulino o c'è una terapia alternativa tenendo conto che ora mi sento fiacca e a volte non riesco nemmeno a parlare perchè mi manca il fiato totalmente!Grazie
Risposta di:
Dr. Franco Scaldaferri
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

 cara signora

mi spiace per questa storia così tanto travagliata.
Una delle cause più frequenti di scialorrea potrebbe essere anche il reflusso gastro-esofageo.
Questo disturbo fa parte dei sintomi non tipici del reflusso gastroesofageo.

Se ha fatto da poco la gastroscopia (o comunque entro 1 anno) per avere una ulteriore indicaizone clinica a riguardo potrebbe fare una ph-metria esofagea.
Con il suo medico tuttavia potrebbe anche decidere di valutare con una buona terapia per il reflusso se i sintomi migliorano. a tal proposito dovrebbe utilizzare un farmaco che inibisce la secrezione acida gastrica (gli inibitori di pompa protonica) a dosaggio pieno, insieme a gastroprotettori (a forma di sciroppi o bustine).

Se il miglioramento non fosse ottimale, sarebbe utile valutare l'aggiunta alla terapia appena consigliata, farmaci procinetici che cioè facilitano lo svuotamento gastrico.

mi faccia sapere!

cordiali saluti

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!