05-04-2017

Eco dopo infarto

Prof Iorio sono passati quasi 2 mesi dall'infarto ma oggi ho fatto un eco.ivsd 0.88cm lvidd 5.24 cm lvpwd 0.98cm ivsd/lbpwd0.90 pc mass cube 209g edv teich 131.95ml aorta r valvola aortica diam la 4.41 dia ao 2.84 cm la/ao 1.55. Atrio sinistro radice aortica e cavità destra nei limiti, ventricolo sinistro di spessore e diametri interni conservati. Cinesi globale nei limiti ed ef 60% acinesia del segmento basale della parete inferiore, pattern flussimetrico tramsmitralico normale. Inarcamento del lam con minimi rigurgiti valvolari mitralico e tricuspide. Aorta addominale nei limiti, pericardio indenne. In attesa i miei saluti.

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.re, L'eco praticato ultimamente indica la zona interessata dall'infarto. L'episodio acuto, comunque, non ha determinato una riduzione significativa dell'efficienza cardiaca. Deve continuare la terapia prescritta ed ogni 4 mesi dovrà farsi controllare dal suo cardiologo, che le darà anche delle indicazioni sul tipo di attività fisica da praticare, sulla dieta e sui farmaci da assumere. Auguri prof Luigi Iorio

TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare