Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Edema cerebrale e ischemie

mio marito è stato trapiantato di fegato il 13 ott 2006, risvegliato in terapia intensiva dopo 36 ore e rintubato il giorno dopo x sofferenza respiratoria e quindi ri-sedato. in seguito ha avuto una fibrillazione e una sofferenza renale e febbre a 39 gradi. da questo momento nonstante la leggera sedazione non ha più aperto gli occhi, due gioni fa dopo accertamenti mi hanno riferito che ha un edema celebrale e piccole ischemie. cosa può essere successo? a cosa sono imputabili queste complicanze? (n.b. è entrato in sala operatoria non cosciente, non consapevole perchè encefalopatico.) grazie
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
L’intervento chirurgico di trapianto di fegato è un intervento ad alto rischio, perché di estrema complessità ed effettuato solitamente in pazienti in condizioni cliniche estremamente instabili, a causa della malattia epatica, che condiziona inoltre una scarsa capacità di difesa contro le infezioni. E’ possibile che si sia instaurata una complicanza infettiva (sepsi) che abbia condizionato la mancata rispresa e le alterazioni multi-organo.
Risposto il: 03 Novembre 2006
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali