Egr. Dottore,sono un ex atleta di 37 anni. Ho praticato agonismo per 10 anni di seguito –dagli 8 ai 18- e poi a “singhiozzo”, dai 20 fino ai 32. Da un anno circa pratico nuoto, con risultati soddisfacenti considerata l’età. Qualche mese fa, per l’appunto, ho fatto la visita per l’idoneità agonistica, passando il test sotto sforzo (60bpm a riposo,... Leggi di più 120-130 sotto sforzo). Il medico ha notato solo un piccolo “soffio” (presente anche alle visite agonistiche effettuate a 14 anni). Comunque per sicurezza mi hanno consigliato di completare gli esami con un ecodoppler, dal quale è risultato tutto normale, a parte una “minima insufficienza della tricuspide”, con esito finale: “situazione non patologica”. Volevo gentilmente sapere –data la non totale chiarezza dell’ecografista- se il mio quadro è compatibile con un’attività agonistica (in questo caso nuoto, ma anche corsa a ritmo medio-alto) e se ci sono, eventualmente, dei segnali/sintomi significativi – di cui devo tenere conto (in particolare durante l’attività fisica, in cui a volte le pulsazioni si fanno lente e “pesanti”, anche se riesco a continuare tranquillamente l'allenamento).Grazie anticipatamenteR