Egr:DottoreAttraverso Internet sono venuto a conoscenza della sua attività sul campo della Chirurgia Toracica.Ho oltre 90 anni e non posso soffermarmi sul mio passato perché sarebbe un’impresa titanica.Mi limito solo a trascrivere quanto dice l’ultima TAC che ho eseguito e che illustrerà tutta la mia vita passata,presente e futura.“TC TORACE; Esame eseguito con sole acquisizioni dirette,anche con scansioni ad alta risoluzione,come da richiesta medica. Regolare il calibro della trachea; sono presenti alcune formazioni linfonodali a sede paratracheale anteriore. Calcificazioni di parete dell’aorta toracica a livello dell’arco. Manifestazioni enfisametose bilaterali. A sinistra esiti di resezione della II e III cosata sull’arco anteriore con riduzione in ampiezza dell’emitorace corrispondente. E’ presente un diffuso ispessimento della pleura con grossolana placca pleurica calcificata che si estende dalla IV costa (arco laterale) fino a sede sovra diaframmatica per esiti pleuro-plastici. Da questo lato aspetto ectasico delle strutture bronchiali nel LSS e nel LIS con strie fibrose a sede mantellare in sovra diaframmatica ove si configura formazione bollosa sub pleurica di mm 35; sono presenti alcune subcentrimetrichee formazioni pseudonodulariformi,alcune delle quali calcificate .A destra esiti di fibrosi apicali¸diffusa calcificazione a placca della pleura margino costale con rilievo di aeree di consolidamento polmonare nel LM ,in paramediastinica, e nel LSD, in mantellare sub pleurica posteriore. Sono presenti alcune formazioni nodulari formi le maggiori delle quali delle dimensioni di mm34 e 17 nel LSD e,di più piccole dimensioni,in parascissurale nel LID (4mm), reperti questi da approfondire con esami strumentali e laboratoristici onde escludere alterazioni a carattere focale. Presenza di pinzettature pleuriche ed ispessimento scissurale in sovradiaframmatica. Alcune formazioni bronchiectasiche sono presenti nel LSD in mantellare sub pleurica ed a sede parailare,in questa sede con aspetto addensato del parenchima contiguo. Presenza di formazione ovalare ipodensa (9mm) a sede endoluminale nel bronco principale di destra,come per ristagno di muco. “ Per quanto sopra descritto è evidente che la parte SN polmonare è pressoche inefficiente. Sulla parte DS è possibile un intervento come descritto nelle sue citazioni pubblicate ? Faccio presente che la prima comparsa del nodulo in questione risale al 2002 (5mm),nel 2006 (25mm). E’ evidente una lenta ma inesorabile crescita. Faccio presente di aver effettuato alcuni esami prima di eseguire la TAC. Tali esami che descrivo:Ricerca interferone Gamma= 0.139- CEA Ag Carcino-E = 1.1 - NSE Enolasi Neuro= 10.2- CYFRA 21-1= 2.8. Da tali esami sembra escludere escludere qualsiasi forma tumorale o infettiva. Il Pneumologo al quale mi sono rivolto ha escluso qualsiasi tipo di intervento poiché il mio organismo ha raggiunto una fase statica ed equilibrata per cui un’alterazione della quale potrebbe riflettersi su tutto l’organismo. Io non so come la pensa Lei. Forse avrei dovuto rivolgermi ad un chiururgo toracico anziché ad un Pneumologo. Per cronaca aggiungo che ho anche un po’ di IRC (Creatinina 1.87). Dopo questa esposizione può trarne tutte le debite considerazioni e consigliarmi sul da farsi. Se non faccio nulla cosa può accadere ? La ringrazio per tutte le informazioni che può fornirmi. La sua alta professionalità e conoscenza della materia può assolutamente fornirmi tutti i migliori suggerimenti. La ringrazio infinitamente per il disturbo che Le sto arrecando. Cordialmente. Gastone