L’ESPERTO RISPONDE

Ho 39 anni e sono venuto a conoscenza di essere

Ho 39 anni e sono venuto a conoscenza di essere hbsag positivo per puro caso, in seguito ad un day hospital effettuato per un intervento di ernia inguinale un mese fa da precisare che tutte il resto delle analisi, Transaminasi e elettroforesi delle proteine risultavano normali). Ho in questo tempo rieseguito in data 27/02/ tutti i markers e HBV DNA... Leggi di più quantitativo in pcr real time, con i seguenti risultati hbsag positivo - hbsab assente - hbcab presente - hbeag negativo - hbeab presente - hbcab igm assente - hbv dna = 104 ui/ml sensibilita 10 ui/ml , transaminasi e elettroforesi delle sieroproteine normali, ho eseguito anche una ecografia addome superiore che non ha evidenziato nulla a carico di milza fegato e vie biliari completando le analisi con esame anticorpi anti delta assenti. Le mie domande sono con questi esami, e' la mia condizione assoggettabile a quaella di portatore asintomatico inattivo o attivo é sperabile una risoluzione definitiva con comparsa di hbsab? E' possibile data la non presenza di Hbeag che mi trovi di fronte ad un virus hbv mutante? e se si che rischi ci sono? Che tipi di analisi mi consigliate di fare per verificare il genotipo del virus? e' necessario fare una biopsia per sapere le reali condizioni del fegato ? dato che non so da quanto tempo ho questa condizione di portatore se anni o decenni visto che non ho mai effettuato analisi tranne nel 1990 dove le transaminasi risultavano normali. Preciso che ho sempre fatto sport judo atletica leggera e culturismo e di non avere avuto fino ad oggi nessun problema di salute non fumo e non bevo alcolici seguo una alimentazine sana. In ultimo dove risiedo potreste indicarmi un cetro a cui posso rivolgermi. Grazie e scusate per le tante domande, ma sono ansioso.

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com

La normalità delle aminotransferasi, se confermata anche ai successivi controlli, fa ritenere che il suo caso rientri tra i portatori asintomatici. Anche se estremamente rara, la guarigione spontanea con sieroconversione ad anti-HBs è pur sempre possibile. E’ possibile che l’infezione sia causata da un virus HBV mutante, la cosiddetta forma e-minus. Questa forma presenta una maggiore propensione alla progressione e minore responsività alla... Continua terapia. Il genotipo del virus B ha scarse implicazioni cliniche. La biopsia è una indagine necessario per stabilire l’entità del danno epatico. Non sppiamo dove lei risiede, pertanto non possiamo indicarle il Centro Epatologico più vicino.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
28 luglio: conoscere e prevenire l'epatite
28 luglio: conoscere e prevenire l'epatite
3 minuti
Richiamare l'attenzione dei governi l'obiettivo della Giornata dedicata all'epatite
Richiamare l'attenzione dei governi l'obiettivo della Giornata dedicata all'epatite
2 minuti
Congestione: cosa fare
Congestione: cosa fare
2 minuti
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma