01-03-2006

Egregio dottore, in meno di un anno ho avuto

Egregio Dottore, in meno di un anno ho avuto quattro episodi di fibrillazione parossistica atriale con valori eccessivi e disordinati di Frequenza cardiaca (fino a 160 bmp) e valori eccessivi e disordinati della p.a. min. e max. (106/190 mm.Hg), sempre nelle ore serali e risoltisi spontaneamente il mattino successivo. Gradirei sapere: 1) se l'orario di inizio di questi fenomeni è puramente casuale o l'aritmia si verifica maggiormente nelle ore notturne; 2) se è anche casuale la concomitanza fra i due fatti (ipertensione e tachicardia disordinate) e se non sono indipendenti, quale dei due scatena l'altro; 3) se, come nel mio caso con Bradicardia costituzionale 42-52 bmp, la bradicardia stessa può generare la fibrillazione. La informo che i miei parametri di colesterolo, Glicemia, trgliceridi sono ottimi e la mia p.a. varia da 50 min. a 135 max. Normale anche l'ECG. In attesa di un Suo gradito riscontro, colgo l'occasione per ringraziarLa e salutarLa distintamente. Aldo.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’orario di inizio dovrebbe essere casuale, a meno che la sera non ci sia stato stato un pasto troppo salato o un eccesso di alcoolici; l’ipertensione invece di solito è secondaria, in quanto in fibrillazione atriale la gettata cardiaca si riduce e quindi il sistema cardiocircolatorio si difende aumentando la pressione arteriosa. E’ molto dibattuta la questione se la bradicardia possa generare la fibrillazione atriale: diciamo che la può facilitare; inoltre non è infrequente l’associazione fra bradicardia e fibrillazione atriale.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!