Egregio professore, chiedo scusa se la disturbo ma visto che lei è un luminare della materia, le volevo sottoporle il caso di me e di mio marito.Siamo sposati da giugno 2009 e abbiamo rapporti (circa 1 alla settimana) non protetti, ma fino ad oggi nulla è accaduto. Io ho 30 anni e mio marito 34 ed abitiamo in provincia di Avellino (Lauro).Io ho... Leggi di più fatto una visita ginecologica ed il mio dottore mi ha detto che è tutto a posto, vuole solamente monitorare l’ovulazione.Mio marito, invece, che si è recato dall’andrologo ha avuto questa diagnosi: didimo bilateralmente ipotrofici, più piccolo quello di destra (esiti di intervento per criptorchide) prostata nella norma. Ha fatto uno spermiogramma dopo 4 giorni di astinenza con questi risultati: Volume 1,5 ml aspetto opalescente,colore grigiastro,liquefazione a 30 minuti completa, viscosità normale, reazione neutra,ph 7,6, coaguli assenti,conta degli spermatozoi 500.000 per ml, conta totale 750.000 per eiaculato, cellule epiteliali 350.000 per ml, emazie 160.000 per ml, cellule spermatogeniche 5.000 per ml leucociti 4.000.000 per ml agglutinati assenti, cristalli assenti,motilità progressiva rapida 1° ora % 20, 2° ora % 20, 3° ora % 10, a 24/h % 5, motilità progressiva lenta 1° ora % 8, 2° ora %4, 3° ora % 1, a 24/h % 0, motilità irregolare 1° ora % 10, 2° ora % 15, 3° ora % 0, a 24/h % 0, forme immobili 1° ora % 62, 2° ora % 61, 3° ora % 89, a 24/h % 95, motilità rettilinea 60%, motilità curvilinea 10%, motilità zig-zag 20%, motilità rotatoria 10%, forme normali 65%, forme appuntite 58%, forme arrotondate 2%, forme doppie 0%, forme iper o ipotrofiche 15 %, forme amorfe – 40%l’ecografia scrotale, invece, flussimetria doppler dei vasi spermatici di sinistraNormale spessore degli involucri scrotali, didimo destro ipotrofico (criptorchide operato) con volume di 5 ml; parenchima ipoecogeno per deficit maturativo. Didimo sinistro di piccolo volume (7,2 ml); eco struttura del parenchima conservata. Epidimi normali. A sinistra più ricco che di norma il plesso spermatico costituito da vasi con carico fino a 3,7 mm; sotto stress (ortostasi + valsalva) il diametro è di 3,7 mm; aumento del flusso venoso basale con reflusso patologico in Valsalva (tutta la durata) – varicocele sinistro di III grado. Assenza di versamenti.Il suo andrologo-urologo gli ha prescritto una cura di sursum 400 per 3 mesi e proxeed nf per 2 mesi, anche se gli ha detto che anche se opera il varicocele non ci sono possibilità di una gravidanza naturale (quindi può anche attendere l’operazione) ma di recarsi quanto prima in un centro di procreazione assistita per una ICSI(ci ha anche indicato un centro privato a Caserta), quindi non vuole vedere neanche gli esiti di questa cura .I miei dubbi sono questi: c’è possibilità di ripristinare la quantità giusta degli spermatozoi con una cura o operando il varicocele? Vale la pena fare altre analisi specifiche con qualche altro andrologo? O è meglio evitare di perdere tempo e recarsi quanto prima in un centro? In quest’ultimo caso in quale centro recarsi (pubblico o privato, in Campania o altrove, mi dica qualche nome)visto che le nostre condizioni economiche non sono ottimali, abbiamo paura di ridurci senza un soldo entrando in un vortice di tantissimi esami e costosissimi…… Grazie e scusate se sono stata così prolissa ma siamo distrutti.