Buonasera, purtroppo un mese e mezzo fa ho perso improvvisamente ed inaspettatamente la mia mamma. E' successo a seguito di un intervento cardiochirurgico...Come ho esposto ad un collega di questo stesso sito, mia mamma era ricoverata da 10 giorni, l'intervento programmato, poi dopo quasi 9 ore di estenuante attesa il chirurgo, in maniera brutale,... Leggi di più disumana, urlando ci comunica che pur essendo tecnicamente riuscito, il sangue non riusciva a coagulare... Siamo rimasti li fino all' una del mattino (io abito a circa 100 km dalla citta' dove mamma e' stata operata)...Durante questo periodo ogni tanto il chirurgo veniva ad informarci, dandoci notizie sconnesse, vantandosi di aver fatto un lavoro egregio,ma lei non si decide a coagulare..Poi ci ha consigliato di tornare a casa..Dopo 4 ore la telefonata: nel periodo che ci mette a tornare in ospedale la mamma sara' trapassata porti i vestiti...Non ci hanno detto altro, ce l'hanno ridata morta come se niente fosse, non informandoci del rischio prima dell'operazione..Io non mi do pace, mi sento in colpa per averla portata in un posto dove la sensibilita' e' un optional e poi e' morta... E sono arrabbiata, lei era in gamba, e' andata in sala operatoria con le sue gambe..Non dimentichero' mai il nostro ultimo momento..Lei che mi fa ciao con la mano e mi dice poi torno e io che la bacio e le dico andra' tutto bene... Sono veramente disperata... Se solo ci avessero trattato un po' meglio forse non avrei la sensazione di averla data in mani sbagliate...