19-12-2016

Emogasanalisi venoso alterato

A causa di disturbi quali:

  • cefalea
  • tachicardia
  • dispnea
  • sonnolenza
  • astenia
  • difficoltà nel respiro

il medico di base mi ha prescritto l'emogasanalisi venoso, in quanto è meno invasivo rispetto a quello arterioso. I risultati ottenuti dall'esame sono stati questi: pH: 7,33 (valori normali: 7,32 - 7,42) pCO2: 57 (valori normali: 41 - 51) pO2: 45 (valori normali: 35 - 51) HCO3 (bicarbonati) 30 (valori normali: 24 - 28) BE - (eccesso basi) 2,9 (valori normali: -2,0 - 2,0) Saturazione % O2 (calcolata) 77 (valori normali: 40 - 70).
In base ai risultati dell'esame si tratta di acidosi o alcalosi respiratoria? Visti i sintomi, in questo caso che altri esami fare? e come risolvere il problema? Grazie anticipatamente.

Risposta di:
Dr. Enzo Cannata
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio
Risposta

ph in equilibrio acido base. Lieve ipercapnia. Sospetto OSAS (apnee notturne). Utile monitoraggio saturazione arteriosa notturna e/o polisonnografia.

TAG: Biochimica clinica | Esami | Malattie dell'apparato respiratorio | Patologia clinica | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!