Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

11-12-2003

Epatocarcinoma e sopravvivenza

In modo assolutamente casuale ho scoperto di essere affetto da Cirrosi epatica HCV-correlata, in classe A5 di CHILD, ed epatocarcinoma multifocale (con due noduli da 6 cm.). Causa: una Epatite cronica da emotrasfusione acquisita da oltre 27 anni e che non a dato mai alcun segno di disfunzione epatica. Il radiologo è certo che il mio fegato deve essere considerato irrecuperabile senza alcuna possibilità di terapie (termoablazione, chemioembolizzazione, ecc.). Poichè, fino ad oggi, la funzionalità epatica non è da ritenere disastrosa (non avverto infatti alcun pur minimo disturbo), entro quali tempi massimi è ragionevolmente prevedibile che detta Ghiandola possa "esplodere"? Quali le aspettative di vita? Ringrazio.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Per rispondere alla sua domanda è necessario conoscere una serie di dati clinici e di laboratorio che mancano. Il fatto che appartenga alla classe A di Child lascia ben sperare sulla prognosi, essendo quest’ultima strettamente collegata alla funzione epatica. Per quello che riguarda i tempi di evoluzione della patologia tumorale, questi sono estremamente variabili, pertanto è pressocchè impossibile fare previsioni di sorta di tale genere.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!