11-05-2018

Esame psa

Buongiorno,

scrivo per mio papà dell'età di 71 anni. Ritirato esame del psa con valore 6,1 Risultati precedenti :

Anno 2015 2,78

Anno 2016 3,20

Anno 2017 2,89

Anno 2018 6,10 (maggio corrente)

Emocromo ed esame urine tutto nei range. Prontamente visita urologica con palpazione rettale della prostata e tutto nella norma. Il dottore descrive il quadro clinico non urgente e da ripetere esame del Psa fra un mese e prenotazione RM che si potrebbe annullare in caso di valore abbassato. Volevo un vostro parere: generalmente un raddoppio di psa in un anno con assenza di sintomi e con prostata non ingrossata può ritenersi normale data l'età oppure l'innalzamento del valore deve essere sempre con crescita regolare negli anni? Per ripetere l'esame del psa quanti giorni devono passare dopo la palpazione della prostata?

Vi ringrazio

Risposta

Condividiamo l'atteggiamento del Collega, ovvero ripetere il PSA totale tra un mese. Se stabile, eseguire risonanza magnetica multiparametrica. Se sceso significativanmente (inferiore a 5), niente risonanza e ripetere PSA tra 4 mesi.

TAG: Anziani | Biochimica clinica | Disturbi dell'apparato uro-genitale | Ematologia | Esami | Patologia clinica | Salute maschile | Urologia