06-08-2012

esiti di intervento chirurgico

VARICELE SX POST OPERAZIONE BUON GIORNO DOTTORE !39 ANNI (2 FIGLI) OPERATO (IL 10/05/12) DI VARICOCELE SX III GRADO SINTOMATICO(CON RENI E IL RESTO TUTTO A POSTO).OPERAZIONE: VARICOCELECTOMIA SX SUB INGUINALE IN ANESTESIA LOCALE.DECORSO POST OPERATORIO EFFETTUATO SEGUENDO TUTTE LE INDICAZIONI PRE-SCRITTE.AD OGGI,6/08/12, ALLA PALPAZIONE SENTO ANCORA IL"GRAPPOLO DI VENE" CHE COSTITUISCONO IL VARICOCELE E HO IL TESTICOLO SX SENSIBILISSIMO E LEGGERMENTE DOLORANTE ALLA PALPAZIONE.QUINDI NON POSSO NEMMENO FARE UNA CORSETTA LEGGERA IN QUANTO IL TESTICOLO SUBENDO MOVIMENTAZIONE MI FORNISCE DOLORE SORDO E CONTINUO(COME SE FOSSE STRETTO LEGGERMENTE IN UNA MORSA).DOMANDE: è NORMALE DOPO TALE PERIODO DALL'OPERAZIONE ?NON HO MAI CAPITO SE IL GRAPPOLO DI VENE CON IL TEMPO VIENE RIASSORBITO E SCOMPARE CORDIALI !
Risposta

Gentile Signore,

l'intervento di correzione chirurgica del varicocele comporta la legaura e la sezione delle vene sprmatiche ingrossate, quindi non a materiale'asportazione delle varici poste sopra e a fianco del testicolo. Queste ultime, non più distese dal sangue venoso refluente, vanno gradualmente in atrofia, sebbene in tempi molto lunghi (almeno un anno). E' abbastanza frequente che nel post-operatorio continuino a presentarsi dei fastidi al testicolo, destinati comunque a ridursi e scomparire gradualmente. Una buona norma è quella di mantenere i testicoli il più fermi possibile, indossando uno slip molto aderente od un sospesorio anatomico anche per molti mesi, in particolare in corso di sforzi od attività fisica intensa. Se l'evoluzione le sembrerà meno favorevole di quelle che le prospettiamo, le consigliamo di rivolgrersi a chi l'ha operata per una rivalutazione.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia