07-05-2018

Esito RM encefalo

Buongiorno,

chiedo con gratitudine la possibilità di approfondire questo referto RM ENCEFALO SENZA MDC, eseguito su mia figlia su richiesta del medico di base in seguito a frequenti attacchi di cefalea e un aumento di prolattina.

Esame eseguito con RM da 1.5 T e sequenze multiplanari SE T1, TSE T2, GE T2, FLAIR, DW, a "strato sottile" sull'ipofisi, mirate al quesito clinico ma senza mdc come da richiesta e in mancanza di idonea documentazione, con sagittali acquisite da sinistra a destra e assiali in caudo-craniale come da impostazione Philips, refertato a monitor. Presenza di qualche piccola area di alterato segnale di tipo aspecifico a livello della sostanza bianca periventricolare bilateralmente. Non evidenti formazioni espansive a livello sellare apprezzabili all'esame diretto nè compressioni sul chiasma. Strutture mediane in asse con lieve asimmetria dei ventricoli laterali, con sn>dx, in parziale ipoplasia della porzione posteriore del corpo calloso. In via collaterale piccola formazione mucoso-cistico di 1.5 cm circa al seno mascellare sn. Si allega documentazione iconografica per valutazione e correlazione clinico-labratoristica specialistica ed eventuale studio mirato dell'ipofisi con gadolinio previa idonea documentazione.

Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta

La Risonanza Magnetica può essere considerata normale in una persona che soffre di emicrania (se così è, ma non sono forniti dati sul tipo di cefalea che sarebbe opportuno conoscere). Forse, se si conferma l'iperprolattinemia, dopo aver escluso che sia legata all'assunzione di farmaci, potrebbe essere utile completare la RM encefalica con il MdC (gadolinio).

TAG: Cervello | Esami | Giovani | Malattie neurologiche | Neurologia | Radiodiagnostica | Sistema nervoso
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!