Gentili medici,Cerco di spiegare brevemente la mia problematica che perdura ormai da oltre un anno. Tutto è iniziato a settembre 2016 in seguito a un episodio influenzale con tosse secca senza febbre in cui ho iniziato a espettorare sangue con i colpi di tosse.Mi sono recata in p.s. dove ho eseguito rx risultata negativa. Per cui ho eseguito visita... Leggi di più pneumologica che oltre a prescrivermi tp antibiotica e cortisonica mi consiglia di eseguire tc che evidenzierà area a vetro smerigliato (scomparsa a distanza di 6 mesi nella tc di controllo) e modeste e sporadiche bronchiectasie nel lobi medi e inferiori bilateralmente. Ho eseguito inoltre visite odontoiatriche e orl ma tutte con esito negative. Visto il persistere del sanguinamento, seppur più sporadico eseguo broncoscopia con prelievi per esami citologici e microbiologici che nn evidenziano niente. Mi tranquillizzo e verso la primavera non noto più sangue. Spero di esserne uscita ed invece a gennaio 2018 ho un nuovo episodio seguiti da altri 5 fino ad oggi. Il sangue si presenta come piccoli puntini o filini rosso vivo intorno al catarro in seguito a colpi di tosse.Ho ricontattato lo pneumologo che mi dice di nn dargli peso a meno che nn aumenti la quantità. Io però non sono tranquilla perché nn si riesce a capire la provenienza di queste piccole quantità ematiche nell’espettorato. Concludo dicendo che sono un ex-forte fumatrice dal 17/10/2016(giorno della prima tc). Vi ringrazio della vostra attenzione e scusate se mi sono dilungata troppo.