09-10-2016

Fattore V Leiden Eterozigote e Pressoterapia

Gentile dottore, sono una donna di 42 anni normopeso, vorrei effettuare un ciclo di sedute di pressoterapia (contro gli inestetismi della cellulite) o qualche altro trattamento estetico utilizzante gli ultrasuoni ecc... ecc...
Essendo trombofiliaca (nello specifico FATTORE V LEIDEN ETEROZIGOTE LATENTE) posso sottopormi a questo genere di trattamenti o risulterebbe rischioso? Preciso che non essendosi MAI verificata nessuna trombosi NON assumo terapia anticoaugulante. Grazie
Risposta di:
Dr. Vittorio Dorrucci
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Risposta
Gentile lettrice per quanto riguarda i trattamenti di linfodrenaggio o uso di ultrasuoni non vi sono controindicazioni per la sua positività al fattore di Leiden. Cordiali saluti Dr Dorrucci
TAG: Apparato circolatorio | Benessere psicofisico | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Ematologia | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!