Buongiorno, sono una donna di 34 anni, sono alta 1.64 cm e peso 75 kg. soffro di dolori alla schiena nella parte lombare insistentemente da qualche mese. Ho parlato con la mia reumatologa (sono in cura per una fibromialgia diagnosticata e sto facendo altri accertamenti per escludere altre patologie reumatiche) e la stessa mi ha consigliato di fare... Leggi di più alcuni accertamenti di cui vi riporto i referti.RX COLONNA IN TOTO SOTTO CARICO 2P Lieve atteggiamento in rotoscoliosi sinistro-convessa degli ultimi metameri lombari. Verticalizzazione del tratto di passaggio dorso - lombare e riduzione della cifosi dorsale e lordosi lombare. Cresta illiaca destra più alta della controlaterale. Slivellamento per difetto a sinistra della linea bicotiloidea, per un valore di circa 8 mm. Ristretto discretamente, posteriorimente, lo spazio intersomatico L4 - L5 come pure, in toto e posteriormente, L5-S1.EMG ARTI INFERIORI Muscoli: quadricipite, TA e gastrocnemio Attività di inserzione: nella norma Attività spontanea: assente Attività volontaria interferenziale a massima attivazione volontaria PUM: alcuni segni di riorganizzazione su base neurogena cronica a carico dei m. TA ENG: s. surale dx e SPE sn: nella norma. Conclusioni: allo stato attuale all'esame EMG si repertano segni di sofferenza neurogena cronica di modesta entità in L4-L5 dx e sn. Non segni di attività spontanea. Non segni neuropatici dei tronchi esplorati.RM COLONNA LOMBO SACRALE Esame eseguito da D12 al sacro per mezzo di sequenze FSE T2 e T1 - dipendenti acquisite su piani sagittali e sequenze FSE T2 dipendenti acquisite su piani trasversali. Iniziale iperemia delle cavità articolari L4-S1. Non sono presenti fenomeni compressivi sul sacco surale e sulle tasche radicolari causati da ernie o protusioni discali. Il nucleo polposo di tutti i dischi intersomatici lombari appare regolarmente idratato. Non alterazioni morfologiche a carico dei somi vertebrali lombari. Nella norma il calibro del canale vertebrale. Non sono evidenti alterazioni morfologiche o di segnale a carico del cono midollare, del filum terminale e delle radici della causa equina.Giovedì andrò dall'ortopedico. Nel frattempo i miei dolori sono sempre molto forti, pungenti e non mi lasciano mai, le mie gambe sono doloranti (soprattutto le cosce) così pure come le anche. Non posso stare troppo seduta altrimenti mi inziano i dolori veramente molto forti. Oltre al dolore pungente della sciatica. Potreste anticiparmi qualcosa? Grazie sinceramente.