Ho 57 anni e da dieci anni sono stato operato in laparoscopia di ernia iatale (sec.Nissen-Rossetti)+colecistectomia. Infatti fin dall'adolescenza ho avuto disturbi a tutto l'apparato digerente, sottoponendomi più volte a gastroscopie e cure continue. Nei primi 5 mesi postoperatori ho avuto problemi di adattamento, ma poi è andato tutto bene, infatti niente reflusso,bruciore, acidità e digestioni lunghissime mangiando più o meno qualsiasi cosa. I miei disturbi intestinali sono rimasti: gonfiore continuo con spasmi,stitichezza e raramente diarree, anzi peggiorati. Passati dieci anni dall'intervento decido di fare una gastroscopia di controllo.Referto: ESOFAGO DI CALIBRO REGOLARE, ASSENZA DI RISTAGNO. AGEVOLE PASSAGGIO DELLO STRUMENTO ATTRVERSO IL CARDIAS NEL LUME GASTRICO, DA DOVE IN RETROVERSIONE SI APPREZZA PLASTICA ANTIREFLUSSO BEN POSIZIONATA E COMPLETA, LIEVEMENTE INCONTINENTE. STOMACO DI FORMA E VOLUME NORMALE. LAGO MUCOSO TINTO DI BILE, PILORO EUCENTRICO E PERVIO. SI EFFETTUANO BIOPSIE PER ESAME ISTOLOGICO A LIVELLO DELL'ANTRO. DUEDENO NORMALE NELLA NORMA, ESPLORATO FINO ALLE SECONDA PORZIONE.Risultato due frammenti riferito come antro: DIAGNOSI: Due frammenti di mucosa gastrica tipo antro sede di gastrite cronica moderata, attiva, con focale metaplasia intestinale matura e con infezione da Helicobacter pylori. Segue cura per eradicazione Helicobacter che sto completando in questi giorni, e esame a 21 giorni delle feci, dopo cura, per vedere se è sparito il batterio. Premesso che antecedentemente all'operazione avevo già eradicato Helicobacter pylori un paio di volte, sono molto preoccupato per la focale metaplasia intestinale matura mai riscontrata negli esami fatti precedentemente all'operazione. Scusatemi per essermi protratto, ma vorrei un consigli da voi, mi devo preoccupare? E' vero che la metaplasia è una forma precangerosa? Matura significa completa? Vi ringrazio anticipatamente