L’ESPERTO RISPONDE

Focale metaplasia intestinale matura

Ho 57 anni e da dieci anni sono stato operato in laparoscopia di ernia iatale (sec.Nissen-Rossetti)+colecistectomia. Infatti fin dall'adolescenza ho avuto disturbi a tutto l'apparato digerente, sottoponendomi più volte a gastroscopie e cure continue. Nei primi 5 mesi postoperatori ho avuto problemi di adattamento, ma poi è andato tutto bene, infatti niente reflusso,bruciore, acidità e digestioni lunghissime mangiando più o meno qualsiasi cosa. I miei disturbi intestinali sono rimasti: gonfiore continuo con spasmi,stitichezza e raramente diarree, anzi peggiorati. Passati dieci anni dall'intervento decido di fare una gastroscopia di controllo.Referto: ESOFAGO DI CALIBRO REGOLARE, ASSENZA DI RISTAGNO. AGEVOLE PASSAGGIO DELLO STRUMENTO ATTRVERSO IL CARDIAS NEL LUME GASTRICO, DA DOVE IN RETROVERSIONE SI APPREZZA PLASTICA ANTIREFLUSSO BEN POSIZIONATA E COMPLETA, LIEVEMENTE INCONTINENTE. STOMACO DI FORMA E VOLUME NORMALE. LAGO MUCOSO TINTO DI BILE, PILORO EUCENTRICO E PERVIO. SI EFFETTUANO BIOPSIE PER ESAME ISTOLOGICO A LIVELLO DELL'ANTRO. DUEDENO NORMALE NELLA NORMA, ESPLORATO FINO ALLE SECONDA PORZIONE.Risultato due frammenti riferito come antro: DIAGNOSI: Due frammenti di mucosa gastrica tipo antro sede di gastrite cronica moderata, attiva, con focale metaplasia intestinale matura e con infezione da Helicobacter pylori. Segue cura per eradicazione Helicobacter che sto completando in questi giorni, e esame a 21 giorni delle feci, dopo cura, per vedere se è sparito il batterio. Premesso che antecedentemente all'operazione avevo già eradicato Helicobacter pylori un paio di volte, sono molto preoccupato per la focale metaplasia intestinale matura mai riscontrata negli esami fatti precedentemente all'operazione. Scusatemi per essermi protratto, ma vorrei un consigli da voi, mi devo preoccupare? E' vero che la metaplasia è una forma precangerosa? Matura significa completa? Vi ringrazio anticipatamente

Risposta del medico
Specialista in Chirurgia generale

La metaplasia intestinale comporta la modifica delle caratteristiche istologiche dell'epitelio della mucosa che riveste lo stomaco, assumendo quelle della mucosa intestinale, pertanto non si deve preoccupare particolarmente, in quanto non vi è segnalata la presenza di cellule atipiche. Le consiglio di eseguire dei controlli gastroscopici periodici e attenersi ad un buon regime alimentare ,oltre la cura effettuata per sradicare l' Helicobacter Pylori.Cordiali saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
colite-ulcerosa--
Colite ulcerosa: cause, sintomi e terapie
7 minuti
Che cos'è e quali sono i sintomi dell'Iperplasia Nodulare Focale
2 minuti
Che cos'è e quali sono i sintomi dell'Iperplasia Nodulare Focale
Influenza intestinale: sintomi e rimedi
2 minuti
Influenza intestinale: sintomi e rimedi
Alterazioni della flora batterica intestinale: cosa fare?
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Chirurgia generale
Brescia (BS)
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)
Specialista in Colonproctologia e Gastroenterologia
Milano (MI)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Endine Gaiano (BG)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Chirurgia generale e Gastroenterologia
Prov. di Siena
Specialista in Chirurgia generale e Gastroenterologia
Roma (RM)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Lecce (LE)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Prov. di Roma
Specialista in Chirurgia generale e Gastroenterologia
Prov. di Novara