Sono un ciclista e 15 gg. fa , sono stato coinvolto in un grave incidente , causa di un'automobilista distratta , che evidentemente , stava telefonando. la macchina , mi ha preso in pieno da dietro, facendomi fare un volo e di seguito atterraggio sull'asfalto ( macchina correva a circa 70 km/h, dal verbale della polizia). E' un miracolo che le sti... Leggi di più ascrivendo da casa e che l'unica cosa che ho rotto, a parte la bici, è" Tumefazione a contenuto ematico dei tessuti epicranici parietali dx e frono-orbitari dx. Linea di frattura interessa l'osso frontale dx, la parete superiore della cavità orbitaria di questo lato e prosegue inferiormente fino a coinvolgere la lamina papiracea, il dotto naso-lacrimale e la parete anteriore del seno mascellare. Coesiste emoseno mascellare dx. Opacamento fluido interessa i seni frontali. Tracce ematiche sottotecali frontali sin. Regolare lo sviluppo delle cisterne basali e dei solchi corticali. Cavità ventricolari in asse, nei limiti per ampiezza e morfologia. In asse le strutture della linea mediana" Questo quanto riportato , i medici mi hanno raccomandato di non soffiarmi naso ed evitare sforzi che potrebbero interessare la pressione della faccia sono passati 12 gg. dall'incidente , non riscontro grossi fastidi , se non la sensazione di avere il raffreddore , e saltuariamente, sputo del catarro misto a sangue morto. Pratico sport per lavoro, sono istruttore di parapendio, e per adesso dovrò limitarmi solo alle lezioni teoriche, ma per quanto ne avrò, quando potrò essere più tranquillo e consapevole che si sta riparando la ferita . mi accorgerò di qualcosa? Comincerò a sentire situazione di benessere o tutto il processo di guarigione avviene in background , senza che me ne accorga? Grazie per la sua attenzione Distinti Saluti