12-07-2006

Gent. dottore, mio marito ha fatto le analisi del

Gent. dottore, mio marito ha fatto le analisi del sangue dopo numerosi anni nel periodo post festività pasquali e i valori di ALT AST e VES (o RES non mi ricordo, fluidità del sangue) erano risultati alterati. Nello specifico ALT 109, AST 51 e RES di pochissimo superiore ai valori limite. Ora a distanza di due mesi e mezzo ha ripetuto le analisi e di nuovo il valore di ALT è di 30 punti superiore al dovuto, mentre gli altri sono rientrati nella norma. La prima indicazione del medico curante era di disordini alimentari ed effettivamente poteva essere, ma in questi due mesi sono stata piuttosto attenta alla alimentazione preparata, pertanto non mi spiego questo valore ancora così alterati. Può dare dei suggerimenti sul da farsi? Ah nel frattempo abbiamo fatto le analisi per tutte e tre le epatiti che fortunatamente sono risultati negativi. La ringrazio in anticipo per la cortesia.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
E’ necessario per il momento monitorare i valori delle aminotransferasi per un periodo di 4-6 mesi durante i quali eviterà di assumere del tutto bevande alcoliche e farmaco potenzialmente epatotossici se non strettamente necessari. Se alla fine di tale periodo le aminotransferasi continueranno ad essere alterate allora è conveniente consultare un epatologo e verificare l’opportunità di eseguire una biopsia epatica per maggiori chiarimenti diagnostici.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!