gent.le dott.ho 48 anni di sesso femminile (non acora in menopausa anche se con qualche iniziale disturbo), normopeso e nessuna patologia in corso, faccio ogni anno i controlli di routine e da qualche anno l'unico valore che è sempre un po alto intorno ai 230/260 è il colesterolo tot., ho fatto anche l'esame dei 2 colesteroli separati e quello alto risulta quello cosidetto cattivo. la mia almentazione è semplice e non esagerata ho anche diminuito notevolmente i formaggi (di cui sono molto ghiotta) le uova le mangio raramente ed anche i fritti e d insaccati (a parte del prosciutto crudo sgrassato) che mangio + frequentemente, carne 3/4 volte a settimana predilogo le carni bianche. pesce di cui sono ghiotta.quello che vorrei sapere è come mai il mio colesterolo è sempre piuttosto alto, quando i valori ottimali dovrebbero essere sotto i 200? può dipendere solo da un discorso alimentare o ci sono altri fattori che intevengono al rialzo del colesterolo? (es. ormoni od altro)? le faccio notare che mia zia a 55 anni è morta di infarto e mio padre (il fratello) 76 anni, l'anno scorso ha avuto 2 coronografie con angioplastica. se il mio colesterolo continua ad essere alto posso incorre negli stessi rischi? può essere il colesterolo da solo , causa di problemi cardiati? e cosa mi consiglia di fare?spero possa chiarire tutti questi miei dubbi, la ringraziodistinti salutisig.ra sciarra