Gent.mo/a dott. il mio compagno ha 41 anni ed è affetto da 23 anni da epatite C, purtroppo è degenerata in cirrosi epatica, sta seguendo una cura per far si che il quadro clinico rimanga invariato o almeno non si aggravi.Ogni anno anche io mi sottopongo ai marker e fin ora sono sempre stati negativi, li faccio ugualmente anche se mi è stato detto... Leggi di più che il contagio per via sessuale è molto raro se non inesistente (lei conferma?).Il mio compagno mensilmente fa le analisi, le transaminasi sono quasi sempre sulla norma non bassissime ma difficilmente superano i valori normali o per lo meno capita che li superino di poco, però le piastrine sono molto basse, oscillano 32.000/36.000 nelle ultime sono arrivate a 23000 e questo mi preoccupa non poco.Vorrei sapere il rischio e gli scompensi che si hanno avendo piastrine cosi' basse apparte la scongiurata emorragia gastrica (lui prende dei beta bloccanti e la vitamina K è comunque sotto controllo periodicamente con gastroscopie e ha fatto anche sedute di legatura di varici esofagee...ultima gastroscopia fatta a maggio non ha riscontrato varici a rischio fortunatamente) vorrei magari sapere se esistono degli alimenti o qualsiasi altra cosa che potrebbe contrastare questo abbassamento di piastrine.Ultima cosa, una persona con piastrine basse può andare al mare? La temperatura alta potrebbe far aumentare la pressione arteriosa e provocare la rottura di capillari e andare incontro ad un emorragia?Sono una persona molto preoccupata forse paranoica, e mi scuso se ho postato delle domande sciocche, ma credo sia normale avere delle paure in questi casi. La ringrazio e la saluto cordialmente.