20-01-2006

Gent.mo dottore, circa un anno fa mi è stata

Gent.mo Dottore, circa un anno fa mi è stata diagnosticata una Iperplasia focale nodulare di circa 3,5 cm in sede epatica, più tre microcisti ed un piccolo Angioma anch'essi in sede epatica. Purtroppo, data la mia forte ipocondria, che ho già da anni, e che dopo questa scoperta è peggiorata, portandomi a livelli di patofobia molto forti, sono stata costretta a rivolgermi, oltre che ad uno psicologo, anche ad una neuropsichiatra che mi ha prescritto una cura con olanzapina (che è un antipsicotico) 5 mg la sera, più un antidepressivo a base di paroxetina 10 mg la mattina; io ho accettato molto a malincuore la cura, non essendo favorevole agli psicofarmaci in generale, ma la mia vita e quella dei miei cari era diventata impossibile. Naturalmente tengo monitorata, forse fin troppo, l'iperplasia, l'angioma e le microcisti, con ecografie quasi trimestrali. La mia domanda è questa: può l'olanzapina e l'antidepressivo influire su una eventuale modificazione di queste patologie epatiche? Il medico che me l'ha prescritti mi ha detto che non possono in alcun modo agire in questo senso ma le mie paure sono molte. Vi ringrazio anticipatamente. Daniela
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Anche per quanto risulta a noi noto, i due farmaci prescritti non sono in grado di influenzare il decorso delle lesioni epatiche.