Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-01-2014

Gent.mo professore,ho 43 anni e mi è stato

Gent.mo Professore,ho 43 anni e mi è stato diagnosticato un prolasso mitralico con insufficienza valvolare di grado moderato-severo.Di seguito i dati del mio ultimo referto: Ecocardiogramma: ventricolo sn lievemente dilatato (VTD circa 196 ml, DTD circa 60mm). DTS 34 mm. FE 66% spessori parietali nella norma. Prolasso di entrambi i lembi mitralici. Insufficienza valvolare di grado 3+. Atrio sn dilatato (area circa 24 mm2). Sezioni dx normali. Valvola aortica tricuspide. Tronco e rami principali dell’arteria polmonare nella norma.Ritiene opportuno procedere chirurgicamente per la riparazione della valvola? Oppure, vista anche la mia età, si può pensare di rimandare l’intervento?Inoltre per motivi di lavoro il mio incarico richiederà a breve di effettuare frequenti voli intercontinentali della durata di 13 ore (circa un volo ogni 15-30 giorni): ritiene che questo possa comportare un aggravio del mio quadro clinico?La ringrazio in anticipo e La saluto cordialmente.
Risposta

Gentile Signore, la corretta indicazione per la correzione dell'insufficienza mitralica si pone quando, in presenza dell'insufficienza, iniziano a manifestarsi segni di dilatazione del ventricolo sinistro. Questo momento non deve essere sottovalutato. Infatti nelle casistiche più importanti riportate in letteratura, i risultati ottenuti sono migliori quando le dimensioni del cuore sono normali. Pertanto ritengo che sia venuto il momento di mettere in programma un intervento di riparazione valvolare che può essere effettuato, se le coronarie risulteranno normali, anche con tecnica mini invasiva. Riguardo alla necessità di effettuare viaggi aerei con frequenza, non esiste una vera controindicazione. La saluto cordialmente. Prof. Carlo Antona.

TAG: Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!