Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

11-05-2006

Gentile dottore, a mia mamma tramite una ecografie

Gentile Dottore, a mia mamma tramite una ecografie qualche anno fa era stata riscontrata la presenza di un grosso calcolo al fegato, i pareri dei vari medici al riguardo sono stati sempre discordanti alcuni dicevano che doveva essere operato quanto prima causa gravi conseguenze altri invece dissero che bastava tenerlo sotto controllo ogni tanto per verificare eventuali modificazioni e/o alterazioni, ultimamente un altro medico che la segue per problemi articolari le ha detto che sarebbe nesessario effettuare un esame per identificare di che natura sia questo calcolo perchè esistono dei farmaci che agendo su uno specifico tipo di calcolo detto mi sembra "trasparente" posso dissolverlo. Le chiedo per prima cosa se è vero? e poi eventualmente che tipo di esame è e in cosa consiste e i relativi farmaci riescono davvero a dissolverlo. E l'ipotesi di asportarlo chirurgicamente è davvero da scartare?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Siamo concordi con quanto le ha detto l’ultimo medico consultato circa l’utilità di eseguire un esame radiologico per stabilire se i calcoli in colecisti siano radio-opachi oppure radio-trasparenti. Infatti ciò può essere rilevante per stabilire l’eventuale efficacia di una terapia farmacologica a base di UDCA. In assenza di sintomatologia di tipo colica biliare, non riteniamo indicato l’intervento chirurgico.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!