Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-09-2012

Gentile dottore/dottoressa,sono una ragazza di 20

Gentile dottore/dottoressa,sono una ragazza di 20 anni. Io sono sempre stata una persona ansiosa e soffro di una sensibilità troppo spiccata che mi porta a vivere troppo intensamente le emozioni.Ma stavolta il problema è diverso: mi hanno bocciata a scuola, per la seconda volta. Non è stata una cosa giusta, i miei professori ce l'hanno con me, è ormai una realtà, e così in breve ho dovuto fare i conti con una lunga burocrazia di cambiamento di scuola, e alla fine non vi sono riuscita e sono dovuta ritornare al mio istituto dove i miei professori mi odiano. Adesso però io non dormo più di notte, faccio sogni terribili, incubi, ho eccessi di caldo con sudorazione eccessiva durante il giorno, specie la mattina, che poi se ne vanno dopo circa un'ora, mi giro e mi rigiro nel letto tutta la notte svegliandomi ogni due secondi. Di giorno sono irritabile, nervosa, intontita, mi sembra di non sapere dove sono, non ho forze, ho perso la voglia di fare qualsiasi cosa e ogni cosa che faccio mi rende stanca, insoddisfatta, stufa, come se fossi svuotata dentro. Spesso durante il giorno, come mi siedo su un divano o un letto, mi viene sonno e dormo per circa 10 minuti, anche 20 a volte, e mi risveglio più intontita che prima. Non vorrei mai che arrivasse l'inizio della scuola.Mi hanno detto che per dormire dovrei stancarmi a lungo durante il giorno, o fare ginnastica prima di andare a letto. Giro le feste di piazza tutte le sere; arrivo a casa alle 2 di notte e sono sveglissima, gli altri cascano dal sonno, e io no! Fisso il buio dai finestrini ad occhi sbarrati, come se avessi delle pinze che me li tengono aperti. A casa non dormo, e spesso sto inutilmente a vedere la tv di notte per cercare di addormentarmi. E dire che mi stanco, ballando, cantando, girando, sempre sui tacchi! E la mattina dopo, alle otto son già in piedi, perchè tanto non dormo!Non riesco neanche a piangere. Ho promesso a me stessa che per delle persone orribili non posso e non devo piangere, ma anche adesso che vorrei piangere, non ci riesco. Le lacrime tornano dentro. Mi consigli dottore, la prego. Grazie
Risposta di:
Dr. Rocco Fornara
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Risposta
Hai mai pensato di rivolgerti a un centro di salute mentale per avere un aiuto? Anche nella scuole ci sono sportelli di ascolto a cui rivolgersi e, se abiti in una grande città, soprattutto nel nord ci sono centri per adolescenti, a volte anche gratuiti. Per mail è difficile dare consigli, arrivano tante richieste, a volte anche "strane" ... a volte cammuffate ma non per questo meno "vere". Quello che posso dire è che è utile parare di quello che succede con un professionista, anche col tuo medico se sei in confidenza e se ti sembra persona affidabile, ti potrà consigliare su come affrontare il problema del sonno: se non dormi non puoi pensare di affrontare i problemi. Se sospetti dei farmaci ci sono altri metodi anche efficaci come lo yoga, le tecniche e di rilassamento o altro. Devi però cominciare a pensare che hai un problema, una sofferenza, qualcosa che ti fa fare stare male probabilmente collegato a esperienze precedenti a cui non accenni e che posso solo ipotizzare. Se stai così male non è quindi per caso e non dipende da te. Uno sconosciuto può aiutarti a capire, ad avvicinarti al problema, un professionista in carne ed ossa ti potrà aiutarti a stare meglio. Non credo di aver dato una risposta esauriente perchè non è possibile farlo così senza sapere quasi nulla di te e della tua situazione. Ti auguro di trovare persone affidabili con cui provare ad iniziare un percorso di cambiamento dott. Fornara
TAG: Psicologia | Salute mentale | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!