15-05-2008

Gentile dottore, mi perdoni se le rubo un pò del

Gentile Dottore, mi perdoni se le rubo un pò del Suo prezioso tempo ma mi sento un pò preoccupato e Le chiedo un aiuto. Da circa tre anni vivo una specie di incubo. Un giorno sentivo caldo al viso misurai la pressione ed era abbastanza alta 170/105. Premetto che la misurazione in farmacia mi agita un pò. Dopo questo episodio il medico di famiglia mi prescisse Converten 5. Ho fatto una serie di esami tra cui il fondo oculare dal quale è risultata una lieve ipertensione di 1° grado. Il Cardiologo mi confermò la cura. In seguito andai da un Cardiologo primario di un'ospedale e dopo un'accurata visita mi disse che il problema della pressione che oscillava (dai 120/150 max ai 70/95 min.) era dovuta alla tachicardia, spiegandomi che in me si creava un circolo vizioso (tachicardia e ansia). Mi prescrisse 1/4 di Tenormin. In seguito a questa cura notai che i battiti secndevano a 48/50 e la pressione anche. Nell'estate del 2007 lo stesso dott. mi sospese il farmaco avvisandomi di riprenderlo nel mese di ottobre. In questo mese anzichè prendere il farmaco mi sottoposi ad un'altra visita e in questa circostanza il dott. mi cambio la pilloletta da Tenormin a Sotulex. I risultati non futrono gli stessi. La pressione era sempre oscillante ma non ha mai superato i 95/150. Alla fine il Primario mi ha portato recentemente in ospedale dove mi ha sottoposto a tanti esami: sangue-urine - ecg-eco-da ecg sforzo-torace. La risposta a tutti questi esami è grazie a Dio negativa e il medico mi ha sotto consigliato dieta mediterranea e un pò di attività fisica (nuoto). Ora però ho sempre la sensazione che la pressione oscilli. Ogni volta che la misuro è alla prima misurazione 140/145 max 85/90 min. alla successiva misurazione è normale. Ora le chiedo: se le oscillazioni dipendono da una situazione emotivo-ansiosa non è pericoloso lo stesso tutto questo? La ringrazio di cuore per la Sua attenzione. P.M.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Certamente il quadro presso rio che descrivi è compatibile con emotività. Si risolve con la convinzione - si tratta di certezza – di non essere malato di cuore, con attività fisica regolare ed eventualmente con piccole dosi di betabloccante tipo tenormin.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!