08-04-2008

Gentile dottore,mio padre ha 73anni,da 14anni ha

gentile dottore,mio padre ha 73anni,da 14anni ha il virus dell'epatite c.quando 14anni fa gli fu diagnosticata la malattia fu sottoposto ad interferone.da allore tutto bene fino a 8mesi fa,quando è finito in ospedale con valori altissimi di transeminase,bilirubina e ferro.gli è stato detto che il virus dell'epatite c, è ancora attivo e si è risvegliato,i medici,pur mettendolo al corrente del fatto che la terapia con interferone è consigliata fino a 60anni,gli hanno detto che se voleva si poteva comunque tentare perche' tutti gli effetti collaterali della cura sarebbero spariti non appena la cura fosse stata interrotta.mio padre ha cosi deciso di provare e si è sottoposto alla cura per circa due mesi,dovendola poi interrompere per eccessivo ribasso delle difese immunitarie.adesso,ad un mese dall'interruzione della cura,da due settimane soffre di dolori violenti allo stomaco.E' ricoverato da una settimana,gli è stata fatta l'ecografia allo stomaco,la tac,la visita chirurgica,l'esame delle urine e del sangue,tutto risulta negativo e l'addome,alla visita risulta morbido.Pero',nonostante lui sia a digiuno da una settimana,con una terapia per endovena con disinfettanti intestinali,gastroprotettori ed antibiotici,continua ad avere questi dolori lancinanti che gli passano solo con il "toradol".I medici hanno ora deciso di sottoporlo ad un esame di pancolonscopia.La prego,puo' dirmi se è stato fatto tutto bene o se è stato omesso qualche esame che possa fare maggiore chiarezza?I medici sostengono che questi disturbi non siano imputabili all'epatite c. e neanche alla cura di interferone a cui si è sottoposto.Anche lei crede che sia cosi'?La prego di rispondermi perchè mio padre sta molto male e nessuno riesce a dirgli il perchè!!!!Grazie,Gabriella
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Da quanto riporta riteniamo che è stato fatto tutto bene. Concordiamo con quanto hanno detto i medici che sostengono che questi disturbi non siano imputabili all'epatite C nè alla cura di interferone a cui si è sottoposto. Potrebbe essere utile effettuare anche un esame TC addominale.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna