15-09-2006

Gentile dottore, purtroppo ultimamente sto

Gentile Dottore, purtroppo ultimamente sto passando un periodo di profondo stress e penso di avere delle somatizzazioni legate e questo poichè sono anche una persona molto ansiosa (ho sofferto di crisi di ansia ed ho fatto anche una cura farmacologica per questo). Spesso avverto i battiti accelerati, ogni tanto una extrasistole ma quello di cui in particolare vorrei parlarLe è questo: ultimamente mi capita di reagire fisicamente in maniera esagerata agli spaventi. Non appena mi spavento per un rumore forte od altre cose, il mio cuore mi dà dei battiti potenti tanto da sentirmi stringere la gola, ma la cosa che più mi spaventa è che non riesco a compensare con il respiro, è come se andassi in iperventilazione, non so come spiegarle. Come se il respiro non si addattasse ai nuovi battiti. Respirando lentamente poi, tutto torna normale. Vorrei sapere se questo, come io penso, accade perchè lo spavento si aggiunge ad una soglia di tensione già alta e fa scaturire tutto questo e non che il mio cuore non ce la fa a reggere lo spavento. Ma in particolare vorrei sapere se tutto questo può essere pericoloso per il mio cuore. Aggiungo che in passato (l’ultima volta un anno fa) ho fatto elettrocardiogrammi ed era tutto ok. La ringrazio moltissimo e spero che mi possa tranquillizzare.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Descrive attacchi di ansia, che non sono pericolosi per il cuore; non vedo necessità di esami ulteriori.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!