Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-12-2013

Gentile dottore,sono un farmacista di quaranta

Gentile dottore,sono un farmacista di quaranta anni ed ho sempre praticato sport a buon livello anche se in modo amatoriale. Ora da circa 10 mesi a questa parte soffro di una entesite inserzionale al tendine d'achille sinistro,dall'ecografia risultava una regione edematosa nel retro calcaneare,ho fatto anche una lastra e non sono risultate calcificazioni.Nei mesi scorsi ho provato a fare prima delle applicazionin di tecar + antiinfiammatori ed integratori per bocca, poi ultrasuoni e laser in loco, ma non ho avuti risultati soddisfacenti.Sincerammente mi sto scoraggiando un pò, in realta il dolore non è fortissimo se mi limito a camminare ed a lavorare, ma provando a fare sport (l'ultima volta risale ad agosto) il giorno successivo il dolore è più forte soprattutto il giorno successivo, tanto da farmi zoppicare.Certo capisco bene che la mia professione non mi aiuta in questo senso dato che passo 8 ore al giorno in piedi in farmacia.Che cos'altro posso fare? C'è speranza di guarire? Potrebbe essere utile una talloniera di quelle più specifiche?Grazie
Risposta di:
Dr. Giuseppe Colì
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Risposta

Gentile utente, da quanto mi espone, il primo consiglio che devo darle è quello di utilizzare scarpe con tacco più alto (per ridurre un pò il lavoro del tendine) e di evitare anche l'uso di calzature che posteriormente si poggino troppo sulla parte interessata, faccia anche una RMN per studiare le parti molli molto più approfonditamente rispetto all'ecografia già eseguita. Assuma degli integratori tendinei ed antidolorifici topici, al momento eviti di fare sport, se proprio necessario è concesso il ciclismo.

Ci tenga informati

TAG: Ortopedia e traumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!