Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

30-05-2006

Gentile dottore, sono una ragazza di 25 anni che

Gentile Dottore, sono una ragazza di 25 anni che ad inizio febbraio è stata ricoverata in seguito ad una pericardite acuta con 500 cc di liquido. Alla prima terapia composta da Indoxen 4 volte al giorno sembravo aver avuto un ottimo riscontro fino ad avere una nuova ricaduta agli inizi di marzo che mi ha portato ad un nuovo ricovero. A partire da questo nuovo ricovero la terapia con Indoxen è stata sostituita da Brufen, cortisone e colchicina. Finalmente ad oggi il versamento si è completamente ritirato e la terapia mi è stata sospesa da poco più di una settimana, ma comincio ad avere dei dolori alla schiena, dietro lo sterno fino alle scapole. Il 18 mi sono precipitata all'ospedale per fare un'ecocardiogramma che è risultato negativo ma il dolore continua nonostante il mio medico mi abbia prescritto due pomate da mettere mattina e sera che sono Fastum gel e Muscoril. Possono essere i segnali di una nuova ricaduta? La prego di aiutarmi perchè sono molto preoccupata. La ringrazio.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Visto che sono passati una decina di giorni dall’ultimo ecocardiogramma e la sintomatologia persiste, sarebbe consigliabile fare una visita cardiologica di controllo ed eventualmente proseguire la terapia anti-infiammatoria per un ulteriore periodo. Il liquido infatti potrebbe essersi riassorbito, ma potrebbe persistere uno stato infiammatorio del pericardio.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!