Gentili Dottori,ho 29 anni e sono in attesa di eseguire una biopsia al fegato per confermare la diagnosi di epatite autoimmune (dosaggio ANA 1:640). Dopo il referto istologico il mio epatologo crede sarà necessaria una terapia a base di 1mg/kg di steroide (Deltacortene 25mg 1 cp per due al giorno per qualche mese, poi da passare all'azatioprina 50 o 100 mg 1 al giorno). Vorrei sapere se i dosaggi che mi son stati prescritti sono elevati e quali effetti collaterali potrebbero provocarmi, e vorrei anche sapere se dovrò comportarmi come gli immunosoppressi gravi (es trapiantati) evitando luoghi chiusi e affollati o usando la mascherina. Eseguirò la biopsia nel Policlinico di Careggi a Firenze, è una struttura seria e qualificata? Grazie.