Gentilissimo dottore,sono una donna di 33anni, sono alta 168cm e peso 52kg. Non bevo alcoolici, non fumo e aimè non faccio attività fisica. Conduco una vita molto sedentaria, lavoro davanti ad un pc per tante ore e l'unico movimento che faccio è a casa quando faccio pulizie e gioco con mia figlia di 3 anni.Il mio problema è che da diversi anni ho... Leggi di più delle fastidiosissime palpitazioni avvertite come battito forte che sfonda il petto, cuore in gola, mancanza di respiro e sudorazione. Spesso mi sveglio di soprassalto durante la notte con una fortissima tachicardia e poi piano piano mi passa. Dura circa dieci minuti. Mi sono sottoposta a diversi esami cardiologici ed ematochimici con i seguenti referti: ECG BASALE: ARITMIA SINUSALE, PR CORTO. ECG DINAMICO 48ORE: 50EXTRASISTOLI ATRIALI,TRA CUI 3SALVE E DUE BIGEMINE,10EXTRASISTOLI VENTRICOLARI,ARITMIA SINUSALE. ECOCARDIOGRAMMA COLOR DOPPLER: LIEVE INSUFFICIENZA MITRALICA IL RESTO NELLA NORMA. ECG SOTTO SFORZO (AL CICLOERGOMETRO): ST RIGIDO, SOTTOLIVELLATO DIFFUSO NON ANGOR. ESAMI DEL SANGUE NELLA NORMA A PARTE COLESTEROLO LEGGERMENTE ALTO: 220, ACIDO URICO BASSO: 1.7 E EMOGLOBINA 11.8. ORMONI TIROIDEI NELLA NORMA.SONO SPAVENTATISSIMA PERCHè ORMAI LE EXTRASISTOLI SONO DIVENTATE INVALIDANTI,SONO TALMENTE FORTI CHE MI LASCIANO SENZA FIATO E NONOSTANTE IL MIO CARDIOLOGO MI ABBIA RASSICURATA IO SONO CONVINTA DI AVERE UNA QUALCHE CARDIOPATIA. IL FATTO DI AVERE ST RIGIDO DURANTE LO SFORZO CHE SIGNIFICA??? SONO A RISCHIO ELEVATO PER MORTE IMPROVVISA E ARITMIE MALIGNE? CHE ALTRI ESAMI POSSO FARE PER AVERE UN QUADRO PIù CHIARO SULLA MIA SALUTE? LA NOTTE è IL MOMENTO PEGGIORE PERCHè LE EXTRASISTOLI AUMENTANO NON APPENA MI METTO SUPINA E A PANCIA IN TERRA.....NON RIESCO A DORMIRE SERENA E SONO SEMPRE NERVOSA PER LA PAURA CHE MI VENGANO. HO PROVATO LEXOTAN, EN, XANAX MA LE EXTRA NON VANNO VIA.........QUALCHE MESE FA IL CARDIOLOGO MI AVEVA PRESCRITTO UN BETABLOCCANTE (NADOLOLO 40MG) MA SONO STATA PEGGIO. LA PRESSIONE SI è ABBASSATA IMPROVVISAMENTE E PURE LA FREQUENZA CARDIACA CON CONSEGUENTE BRADIARITMIA.Dimenticavo di scrivere che soffro di reflusso gastroesofageo, gastrirìte erosiva e ernia iatale; al momento assumo PARIET20mg al mattino e gaviscon dopo pasti. Nonostante la terapia la digestione è sempre lenta e difficoltosa, spesso ho forti dolori al petto. Ho provato ad assumere levopraid, motilium, peridon ma con scarsi risultati.Sto vivendo male e nel terrore, SONO SEMPRE STANCA E AFFATICATA ,confido in un suo consiglio.La saluto e ringrazio anticipatamente.