05-06-2018

Gestione asma bronchiale

Salve.

Da quando sono piccolo , soffro di una forma di asma allergica. Sono allergico a molteplici cose fra le quali graminacee acari. Ho sempre usato il ventolin , ha sempre fatto effetto.. in media 4/5 puf la settimana mi bastano. Ultimamente , il ventolin mi reca problemi di tachicardia ed extrasistolia accompagnata da scompensi quali sensazione di iperventilazione.non mi succede sempre ma come può immaginare non è piacevole. Sono quindi passato ad un antistaminico ,il robilas. Mi basta mezza pastiglia e sto bene per un giorno almeno. Il mio dottore mi ha recentemente proposto di controllare la mia asma con il fluticasone vilanterolo. La mia domanda è semplice...quale farmaco ha impatto minore sulla salute essendo che mi dovrà accompagnare per molto tempo? La mia asma non sparirà mai? GraZie mille per la gentile risposta

Risposta di:
Dr. Pietro Marsico
Specialista in Allergologia e immunologia clinica
Risposta

È sicuramente maggiore l'impatto sulla sua vita che ha l'asma, rispetto a quello dei farmaci che le hanno consigliato. Però: da quanto tempo non vede un Allergologo? Ha mai valutato la possibilità di eseguire una immunoterapia desensibilizzante per le allergie che ha? Da quanto tempo non esegue una spirometria? Il Ventolin non è la soluzione ai suoi problemi e non lo è nemmeno l'antistaminico: sono sintomatici molto efficaci, necessari ma non risolvono il suo problema di base. Cordialità.

TAG: Adulti | Allergie | Allergologia e immunologia clinica | Esami | Farmacologia | Giovani | HR - Tachicardia | Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi | Terapie