24-04-2018

Gonfiore alla tonsilla con stafilococco aureo

Salve, circa due mesi fa ho fatto un test con il tampone faringeo perchè avevo gonfiore ad una tonsilla. è uscito positivo identificando stafilococco aureo con 350.000 g/l Avevo inoltre anche una leggera prostatite. Dopo due cicli di antibiotici dopo antibiogramma, ad oggi dopo un altro esame con tampone, lo stafilococco è presente con 250.000. è normale ancora questa situazione? comunque mi sento leggermente debole o sensibile. Capita anche qualche febriciattola. Ho sentito che questo batterio può causare anche alte problementiche come ad esempio endocardite. Siccome accuso un lieve dolore al petto da qualche mesetto (ho già fatto spirometria e raggi, tutto ok) volevo sapere il nesso e se appunto devo preoccuparmi. Grazie

Risposta di:
Dr. Guglielmo Actis Dato
Specialista in Cardiochirurgia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Risposta

Non penso ci siano correlazione con il dolore al petto e infiammazione infettiva che ha avuto. È indispensabile che prosegua le cure antibiotiche fino alla normalizzazione del tampone. Si consulti con il suo medico di famiglia o con un infettivologo.

TAG: Batteri | Ghiandole e ormoni | Gola | Infezioni | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie infettive | Otorinolaringoiatria