12-04-2017

Gonfiore di stomaco e aumento di peso continuo

Preg.mi/e Dott.ri/D.sse, sono un uomo di 52 anni, alto cm.191 con peso corporeo di kg.110. Da lungo tempo sono in cura per disturbo affettivo bipolare, disturbo di personalità emotivamente instabile (Borderline), depressione endogena maggiore. La patologia mi ha provocato vari acting-out autolesivi. La terapia che mi è stata prescritta e che seguo meticolosamente è la seguente:

  • Depakin chrono 1500mg./die;
  • Gabapentin 1200 mg./die;
  • Paroxetina 40 mg./die;
  • Tavor (in automedicazione) 7 pastiglie da 1 grammo.

Inoltre assumo Combisartan 160+12,5 e Norvasc 10 per l'ipertensione, atorvastatina 20 mg/die per colesterolemia, e una pastiglia di cardioaspirina.
Vorrei cortesemente sapere se e in che modo detti farmaci possano influire sul quotidiano gonfiore di stomaco, che mi provoca una forte sensazione di disagio, e sull'aumento progressivo del peso corporeo; inoltre vorrei sapere se esistono farmaci che mi possano togliere il senso di fame o, in alternativa ed in linea di massima, l'alimentazione che dovrei seguire. Ringrazio come sempre per la Vs. professionalità e per l'attenzione che mi presterete. Cordialità

Risposta di:
Dr. Paolo Pantanella
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria
Risposta

Si, possono influire. Consigli dietetici sintetici: limiti pane, pasta, pizza e dolci; aumenti pesce, carne bianca frutta e verdura.

TAG: Dieta | Farmacologia | Gastroenterologia | Nutrizione