15-02-2017

Granuloma polmonare

Due anni fa, dopo una bronchite che non andava via ho fatto una radiografia con referto "affastellamento della trama polomonare in sede sovradiaframmatica destra".

Mi hanno detto di non preoccuparmi e non ho fatto nulla. Un anno fa ho iniziato ad avere fiato corto durante attività fisica. Mi hanno fatto fare delle prove respiratorie, i livelli erano un po' bassi e hanno deciso che avevo l'asma (mai stata asmatica). Ma i sintomi dopo un po' sono spariti.

Cinque settimane fa ho iniziato invece ad avere sintomi dapprima influnzali - febbricattola e nausea - poi invece tosse (secca). La tosse non produce niente e dopo quattro settimane non è passata. E la febbre (sempre bassa) è presente giornalmente. Ho fatto esami del sangue (tutti negativi) e radiografia. Che stavolta però dice "piccoli granulomi in sede sovradiaframmatica destra, nessuna lesione attiva, possibile TB in passato?"

Faccio presente che tale radiografia è stata fatta in Inghilterra dove vivo (la prima in Italia). Io escludo di aver mai avuto la tubercolosi. Senza accorgermene? E mi preoccupa che il granuloma sia nello stesso punto in cui la vecchia radiografia aveva trovato l'affastellamento.

Non c'è il rischio che si tratti di noduli che stanno crescendo? Io sono abbastanza terrorizzata, anche perchè continua a mancarmi il fiato e ho questa febbriciattola che non passa. O è possibile che affastellamento e piccolo granuloma siano la stessa cosa e che siano una cicatrice vecchia?

Grazie! Ho 45 anni, non fumo e faccio di solito molta attività fisica.

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Penso che debba essere vista da uno specialista pneumologo che la visiti e le possa prescrivere gli accertamenti necessari ad individuare le cause della febbre e della difficoltà respiratoria. Cordiali saluti.

TAG: Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!