28-12-2005

Ho 28 anni e per mia abitudine faccio gli esami

Ho 28 anni e per mia abitudine faccio gli esami del Sangue ogni anno. Proprio oggi, ritirando gli esiti ho constatato un valore alto mai avuto e precisamente il gpt che indicava 73. considerato di essere fuori dai valori normali ho chiesto al medico che mi ha prescritto alcuni esami specifici (hbsag-antihbs-hb e ag-anti hbcigm- antimbe- anti havigm- anti hap- antimbc) TUTTI NEGATIVI MA SOLO POSITIVO PER VACCINAZIONE ANTI Epatite B. Ora ho riscontrato ripetendo gli esami che le transaminasi sono rimaste sempre in quel valore (74) e che la Bilirubina totale e quella non coniug risultavano al di sopra anche se di poco, della norma. tutto il resto nella normalità. altro da consigliare? Grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Il lieve aumento delle aminotransferasi impone un controllo accurato della situazione. Prima di tutto valutando tutti i possbili fattori in grado di determinare tale alterazione. Cioè assunzione di bevande alcoliche o farmaci epatotossici, poi mediante la ricerca dei marcatori di danno epatico diversi dai virus epatitici, ad esempio quelli per l’emocromatosi e per il morbo di Wilson, oppure per l’autoimmunità. Infine c’è da valutare l’eventualità che si possa trattare di steatoepatite non alcolica o NASH. Utile il controllo mensile dei tests alterati per un periodo di 6 mesi, alla fine dei quali, se persiste l’alterazione delle aminotransferasi, si dovrà prendere in considerazione l’effettuazione della biopsia epatica per chiarire entità del danno epatico e gli indizi sulle sue possibili cause.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!