Ho 38 anni, soffro di emicrania senza aura dall'età di 12 anni, con attacchi, di durata di circa tre giorni, che si ripetono mediamente ogni due settimane.Ho eseguito, tramite Il Centro cefalee, i seguenti esami: - RMN encefalo che ha evidenziato " presenza di piccolissima area iperintensa, aspecifica, a sede sottocorticale parietale dx, al di sopra della scissura di Silvio".- Ecocolordoppler con mdc che ha mostrato " di base e durante manovra di Valsalva doppio shunt dx-sx a livello del setto interatriale" .- ETE che ha concluso " pervietà del forame ovale (2mm) durante manovra di Valsalva. In seguito a questi risultati, sono stata consigliata ad assumere una compressa giornaliera di cardioaspirin 100 e a programmare un intervento di chiusura, per via percutanea, della pervietà del forame ovale. Essendomi documentata, nutro dei dubbi sulla necessità di tale intervento.Gradirei un Vostro parere. Grazie.