06-02-2006

Ho condotto una vita normale per 36 anni, facendo

Ho condotto una vita normale per 36 anni, facendo sport sin da giovanissimo anche a livello agonistico (calcio) nel gennaio 2005, volendo effettuare un corso da bagnino mi sono sottopopsto ad una visita medica sportiva a seguito della quale mi è stato riscontrato un blocco completo di branca sinistra e gli ecocardiogrammi eseguiti successivamente (2 esami) hanno confermato tale diagnosi indicandola di origine incerta. con FE moderatamente ridotta (50%). Dimensioni Ventricolo sinistro nella norma e apparati valvolari regolari, consigliatami una coronarografia l'ho eseguita nel marzo seguente e tutto è risultato nella norma, mi è stato detto che il mio era un difetto di conduzione e che non mi avrebbe penalizzato, di continuare a fare una vita normale facendo tranquillamente anche attività sportiva. Ho deciso di approfondire l'origine del disturbo e ho eseguito nel settembre 2005 una Scintigrafia cardiaca con il seguente esito: ipoperfusione fissa del setto interventricolare e dei segmenti contigui della parete inferiore e apice, espressione scintigrafica di necrosi miocardica... le alterazioni potrebbero essere postmiocarditiche o espressione di una cardiomiopatia (registrati valori pressori severamente elevati). In effetti sono molto ansioso, ancor più dopo aver avuto l'esito della scintigrafia ma i valori pressori misurati a casa quasi quotidianamente sono mediamente 126 - 82/84. A marzo prossimo dovrò eseguire un Holter e mi è stata prescritta una Terapia con Dilatrend 6,25. E' normale eseguire tale esame sotto terapia farmacologica? Cosa ne pensate del mio problema? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
E’ una situazione che va seguita nel tempo, con un controllo almeno annuale di visita ecg ed ecocardiogramma. Potrebbe essere stata conseguenza di una miocardite "focale" ovvero circoscritta. Faccia gli esami consigliati, compreso l’holter durante terapia con Dilatrend.